Reflessologia Plantare

Il piede, già dai tempi antichi, è stato oggetto di attenzione in varie civiltà: nell’antica Cina, era simbolo di sessualità e sensualità, nelle Americhe pre-colombiane, i totem erano caratterizzati da più piedi la cui collocazione ci ricorda vagamente gli astrusi ed astratti quadri di Pablo Picasso.

Il piede è la nostra base, il nostro contatto con la terra e quindi, con la realtà che ci circonda.

Il principio su cui si basa la Reflessologia plantare è che nei piedi vi sono dei punti che agiscono di riflesso in corrispondenza di tutte le ghiandole, gli organi e le parti del corpo. La particolarità della Reflessologia plantare consiste nel corretto metodo di stimolare con il pollice e le altre dita questi riflessi.

Tutti questi riflessi giocano un ruolo importantissimo, compiendo tre cose distinte:

  • riduzione dello stress e della tensione
  • miglioramento del flusso sanguigno
  • ausilio nello sblocco degli impulsi nervosi
  • riequilibrio dell’omeostasi interna

 

Secondo le esperienze tratte da una lunga pratica si può affermare che la reflessologia plantare è una terapia del “subito”, dell’”immediato”: già dopo una sola applicazione il cliente risente il beneficio ad ogni livello e, quindi, può rendersi direttamente conto dell’efficacia di questo trattamento.

Osserviamo, infatti, che attraverso la stimolazione delle zone riflesse, gli organi iper o ipoattivi, talvolta,riprendono la loro funzione normale da subito.

 Trattamenti della durata di 40 min.